ultime offerte

Hai sentito molto parlare della Svizzera, del suo splendido territorio, del benessere economico, delle opportunità di lavoro che offre ed hai pensato che non sarebbe male trasferirsi per un periodo in questo Paese. Hai anche valutato che uno stage può essere la soluzione migliore per una persona giovane come te. Se vuoi capire se questa è la scelta giusta e da che parte cominciare, di seguito, ti diamo qualche informazione utile a progettare la tua partenza verso la nazione elvetica.

  1. Svizzera e benessere economico.. tutto vero?

La risposta arriva dalla Segreteria di Stato dell’economia svizzera (SECO) che in una rilevazione del gennaio 2019 scrive “I dati più recenti mostrano che l’economia svizzera è sana e che le condizioni del mercato del lavoro sono buone. Grazie alla congiuntura favorevole, il numero di disoccupati rimane basso e le prospettive finanziarie sono positive”. Nel 2018, infatti, la disoccupazione in Svizzera è nettamente calata rispetto all’anno precedente e il tasso di disoccupazione medio a dicembre era del 2,6%. Su base internazionale, tutte le regioni elvetiche sono favorite dall'alto livello di benessere della Svizzera rispetto ad altri paesi. Il PIL pro capite, infatti, è nettamente superiore alla media dell'Europa occidentale.  

 

  1. Quali sono le professioni più richieste?

Secondo una ricerca di Michael Page Swiss Job Index la domanda supera l'offerta per molti lavori specialistici: IT, Pharma, Engineering. Questa nota società di consulenza per il reclutamento professionale evidenzia nel 2018, una crescita delle offerte di lavoro del 18,9% rispetto all’anno precedente. Il portale X28, che scandaglia gli annunci di lavoro in tutta la Svizzera, segnala un numero record di posti vacanti nel mercato del lavoro elvetico (188.367 annunci di lavoro a dicembre). Il numero dei posti vacanti è aumentato soprattutto nell’edilizia, nel commercio al dettaglio, nel settore sanitario e in quello gastronomico e alberghiero. I settori traino dell’economia svizzera restano, comunque, il bancario-assicurativo, l'industria dell’orologiera, dell’ottica  e  dei  prodotti  di  precisione,  l'industria  chimico-farmaceutica e l'industria metallurgica.

 

  1. Quanto posso guadagnare?

Se vuoi conoscere il salario versato in Svizzera per una determinata attività lavorativa, l’ufficio federale di statistica (UFS) mette a disposizione online il calcolatore dei salari che tiene conto anche del tuo livello di formazione. Per quanto riguarda gli stagisti, apposite convenzioni ne regolano la remunerazione, la somma varia a seconda della mansione e della regione in cui si svolge il tirocinio, comunque, in media un tirocinante percepisce sui 2.500 franchi svizzeri al mese. Prima di pianificare un trasferimento tieni, comunque, presente il costo della vita che in questo Paese è molto più alto rispetto agli standard europei. Affittare un monolocale in zone centrali costa almeno 1.400 franchi (circa 1.200 €), mentre in periferia costa all'incirca il corrispondente di 950 euro.

 

  1. Una piccola Nazione tante lingue..

Un requisito fondamentale per trovare lavoro in Svizzera è la conoscenza delle lingue. Soprattutto per le realtà lavorative di piccole-medie dimensioni è necessario possedere una conoscenza base della lingua locale. Il livello di conoscenza della lingua, chiaramente, varierà in base al livello di posizione lavorativa che si otterrà. In Svizzera le lingue nazionali sono quattro: tedesco, francese, italiano e romancio. Sul sito myswitzerland.com trovi il dettaglio delle lingue parlate nei diversi cantoni.

 

  1. Cosa devo fare per trasferirmi in Svizzera?

La Svizzera aderisce all’accordo di Schengen, pertanto, per entrare nel Paese sarà sufficiente  un passaporto o con una carta d’identità valida per l’espatrio. Per permanenze inferiori ai 3 mesi, i cittadini UE/SEE, non necessitano di alcun permesso di soggiorno, tuttavia, se lo stage ha una durata superiore ai 90 giorni dovrai richiedere un permesso per soggiorni brevi. In tal caso, sarà necessario registrarsi presso le Autorità locali entro 14 giorni dall’arrivo, poter dimostrare di disporre dei mezzi finanziari necessari a mantenersi ed indicare l’azienda/stabilimento presso cui verrà svolta la formazione.

 

  1. Come funziona lo stage?

In Svizzera il tirocinio è considerato un contratto individuale di lavoro, quindi, richiede la forma scritta e deve essere approvato dall’autorità cantonale. Una particolarità della Svizzera è quella di prevedere per lo stagista un periodo di prova compreso tra 1 e 3 mesi. Il datore di lavoro rilascia, al termine dello stage, un certificato che riporta i dati principali sulle attività apprese durante la formazione e la durata.

 

Altre domande? Nella nostra scheda paese dedicata alla Svizzera troverai ulteriori informazioni, indirizzi utili e consigli per trovare un alloggio.

Sei pronto a partire? Allora non ti resta che consultare le offerte di stage in Svizzera che abbiamo selezionato per te!