Sono aperte le candidature per il programma di tirocini retribuiti presso il Mediatore europeo, l’istituzione europea che si occupa di condurre indagini relative a specifiche denunce di cattiva amministrazione all’interno delle istituzioni dell’Ue.

Gli stage, che inizieranno il primo settembre 2023, si svolgeranno a Bruxelles e a Strasburgo e avranno una durata di 12 mesi.

Due sono le aree di inserimento degli stagisti: Case handling (gestione reclami e richieste di informazioni) e Digital communication

Per candidarsi per i tirocini nell’ambito del Case handling occorre:

  • avere una laurea o un diploma di almeno 3 anni in giurisprudenza, scienze politiche, studi europei o pubblica amministrazione europea
  • ottima conoscenza del ruolo del Mediatore europeo;
  • ottima conoscenza delle istituzioni e delle politiche dell'UE, nonché del diritto amministrativo dell'UE;
  • ottime capacità di redazione in inglese;
  • conoscenza di altre lingue ufficiali dell'Unione Europea (oltre a L1 e EN);
  • capacità di analisi e ricerca.

Per candidarsi per uno stage nell’area Digital communication è necessario possedere:

  • una laurea o un diploma di almeno 3 anni in comunicazione, giornalismo, media design o equivalente, con particolare attenzione ai media online e/o al marketing digitale.
  • Ottima conoscenza dei social media e della comunicazione online
  • Conoscenza approfondita nella creazione e modifica di risorse per l'uso online (inclusi, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, brevi clip video da contenuti preesistenti, immagini per i social media, semplici infografiche). La capacità di redigere testi per i social media e il web è una risorsa importante
  • Conoscenza di Illustrator e Premiere Pro. La conoscenza di altri software Adobe Suite come After Effects, Photoshop è una risorsa importante
  • Una buona comprensione delle sfide legate alla produzione di contenuti per le istituzioni dell'UE e la capacità di comunicare questioni complesse in modo semplice, visivo e creativo

Dal 2023 il Mediatore Europeo ha, inoltre, introdotto un programma di tirocinio dedicato alla persone con disabilità. I tirocini potranno svolgersi nei settori: case-handling, comunicazione, amministrazione, finanza e risorse umane.

Per candidarsi al programma di tirocinio riservato alle persone con disabilità è necessario avere:

  • una disabilità riconosciuta da un'autorità nazionale o da qualsiasi organismo accreditato;
  • una carta di invalidità UE;
  • un certificato recente rilasciato da un medico
  • un diploma universitario o essere studenti almeno del terzo anno (o equivalente) di un istituto di istruzione superiore;
  • ottima conoscenza del ruolo del Mediatore europeo;
  • ottima conoscenza delle istituzioni dell'UE;
  • buone capacità di redazione in inglese;
  • conoscenza di altre lingue ufficiali dell'Unione Europea;
  • capacità di analisi e ricerca. 

Prerequisito per svolgere uno stage presso il Mediatore europeo è un’ottima conoscenza della lingua inglese.

E' prevista una retribuzione ed il rimborso dei costi di viaggio a/r.

Hai tempo fino al 24 marzo (ore 13) per candidarti. Mentre per i soli tirocini rivolti a persone con disabilità il termine ultimo di presentazione della domanda è il 3 aprile (ore 13).

Invia subito la tua candidatura!