In Austria, lo stage è denominato Berufspraktikum ed ha lo scopo di consentire l'acquisizione di conoscenze ed esperienze pratiche nell'ambito di un'attività al contempo formativa e lavorativa.

Gli stage sono disponibili in varie forme, i più diffusi sono:

  • Il Pflichtpraktika è il tirocinio obbligatorio svolto nell'ambito di un percorso di istruzione scolastica o universitaria e prevede che gli studenti integrino le loro conoscenze teoriche con un’esperienza pratica nella vita lavorativa. Il contenuto e la durata dello stage sono definiti dai regolamenti/programmi di formazione e inseriti nel contratto di formazione stipulato tra tirocinante ed azienda. Il tirocinante non ha obblighi lavorativi, né diritto alla remunerazione, tuttavia il datore di lavoro può decidere di offrire un rimborso spese. Il tirocinio svolto nell'ambito di un percorso educativo o formativo è aperto anche ai giovani dei Paesi dell'Unione europea che intendano candidarsi spontaneamente presso le imprese austriache.
  • Il Volontariat consente al tirocinante di ampliare e applicare le proprie conoscenze e competenze attraverso un breve periodo in azienda (di solito massimo tre mesi). In genere è il tirocinante stesso a cercare un’azienda disposta ad ospitarlo. Il “volontario” non ha alcun obbligo nei confronti del datore di lavoro, né diritto di remunerazione. Sono esclusi dal Volontariat i lavori ausiliari, semi-specializzati o nei cantieri.

Riferimenti legislativi/Regolamentazione
Nel caso del tirocinio obbligatorio (Pflichtpraktika), il rapporto è regolato da un contratto di formazione stipulato tra tirocinante ed impresa, nel quale sono definiti contenuto e durata dello stage. I tirocinanti dispongono di una copertura assicurativa contro gli infortuni dedicata agli studenti e finanziata dall’ASVG (Allgemeines Sozialversicherungsgesetz). Anche nel caso del Volontariat è richiesta l’assicurazione contro gli infortuni ed i tirocinanti devono essere registrati presso l'Allgemeine Unfallversicherungsanstalt (AUVA). Sebbene non vi sia alcun rapporto di lavoro classico, qualora il tirocinante riceva un rimborso spese, prima di iniziare il tirocinio, deve essere registrato presso l'istituto di assicurazione sanitaria locale competente; la copertura assicurativa varia in base all'ammontare del rimborso spese erogato al tirocinante.

Documentazione richiesta
I cittadini europei (ad eccezione dei Croati) non sono soggetti alla legge sull'occupazione degli stranieri (AuslBG), per cui non è richiesto loro alcun permesso di soggiorno per svolgere un tirocinio.


Cosa fare per trovare uno stage

Per avere un elenco di tutte le aziende presenti sul territorio, è utile collegarsi al sito delle Camere di Commercio austriache, che ha una sezione in inglese, e visionare l’elenco delle aziende dalla A alla Z disponibile soltanto in tedesco.
Anche le Agenzie del lavoro private, che hanno una vetrina online, possono essere dei buoni punti di riferimento per cercare un tirocinio, come ad esempio i siti specializzati nel settore turistico–alberghiero (vedi ad esempio www.rollingpin.at, con una sezione anche in inglese). Altri siti utili in lingua tedesca per trovare un Berufspraktikum (detto spesso più semplicemente Praktikum) sono:

Di grande supporto per un tirocinio in Austria può essere anche l’International Young Workers Exchange, ossia l’IFA, che fornisce informazioni utili ed assistenza per trovare sia il placement che le eventuali risorse economiche per finanziare l’esperienza.

 

Lingua, moneta e costo della vita

La lingua ufficiale è il tedesco, mentre l'inglese è la lingua più frequentemente utilizzata nel commercio e nelle relazioni internazionali.

La moneta in vigore è l'euro.

L’affitto di un piccolo appartamento ammonta ad almeno 650 euro al mese in centro-città, mentre per una camera in un appartamento in condivisione bisogna calcolare sui 300 euro al mese. In un ristorante economico si può mangiare con circa 10 euro, mentre in un ristorante di livello medio per due persone si spendono circa 70 euro. Un biglietto singolo per i mezzi pubblici a Vienna costa 2,40 euro.

Dove alloggiare

Per trovare un alloggio in Austria è possibile consultare numerosi siti internet che forniscono consigli e contatti utili. Il Governo austriaco dà informazioni su prezzi e tariffe.
C’è, poi, l’OeAD (Agenzia austriaca per la mobilità internazionale) che offre tramite il proprio housing office un valido servizio per reperire alloggi a prezzi contenuti nelle più importanti città del Paese. Per i primi tempi, molti nuovi arrivati utilizzano come base uno Jugendherberg, ovvero uno dei tantissimi ostelli austriaci, tutti di ottima qualità rispetto allo standard internazionale. Per informazioni consulta i siti: www.hostels.com, www.oejhv.at, www.oejhw.or.at e www.hostelaustria.com. Esistono, inoltre, presso le università e gli istituti di istruzione superiore un certo numero di residenze studentesche, le Studentenwohnheim, gestite da organismi governativi, dalle chiese o da istituzioni private, che hanno prezzi vantaggiosissimi. I posti sono però limitati e vengono assegnati in base a graduatorie di reddito e merito anche agli studenti che partecipano ai programmi di scambio dell’Unione europea. Le Wohngemeinschaften sono appartamenti condivisi fra più studenti, dove ognuno ha una propria camera, mentre il bagno e la cucina sono in comune. I posti vacanti vengono comunicati alle associazioni studentesche, oppure pubblicizzati tramite annunci in bacheca (Schwarzes Brett) o nelle colonne degli annunci economici dei giornali locali o diffusi per passaparola.

Indirizzi utili
  • Ambasciata d’Austria a Roma - via Pergolesi 3 – IT –00198 Roma – tel. 068440141 fax 068543286 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.www.bmeia.gv.at/it/roma/
  • Dipartimento Consolare dell'Ambasciata d'Austria a Roma – Viale Bruno Buozzi 111 – IT –00197 Roma – tel. 068418212 fax 0685352991 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.www.bmeia.gv.at/it/roma/
  • Ambasciata d’Italia in Austria – Rennweg 27 – AT–1030 Wien – tel. 004317125121 fax 004317139719 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.www.ambvienna.esteri.it
  • Cancelleria Consolare – Ungargasse 43 – AT–1030 Wien – tel. 004317135671 fax 004317154030 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane (Italienische Agentur für Außenhandel Abteilung für Handelsförderung der Italienischen Botschaft) – Rennweg 27 – AT–1030 Wien – tel. 004315039080 fax 00431503908020 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.www.icewien.at 
  • OeAD (Österreichische Agentur für internationale Mobilität und Kooperation in Bildung, Wissenschaft und Forschung – Austrian Agency for International Cooperation in Education and Research) – Ebendorferstraße 7 – AT–1010 Wien – tel. 00431534080 fax 0043153408999 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.www.oead.at
  • Rete Informagiovani austriaca (Österreichische Jugendportal) – Lilienbrunngasse 18/2/41 – AT–1020 Wien – tel. 004319346691 fax 004312164844–55 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.www.jugendportal.at
  • Camere di Commercio austriache (Wirtschaftskammern Österreichs – WKO) – WiednerHauptstraße 63 – AT–1045 Wien – tel. 0043590900 fax 0043590900250 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – www.wko.at
  • Centro Nazionale Euroguidance austriaco – Euroguidance Austria (OeAD–GmbH – Nationalagentur Lebenslanges Lernen Euroguidance Österreich) – Ebendorferstraße 7 – A–1010 Wien – tel. 0043153408-0 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.www.euroguidance.at