L’utilizzo dei tirocini in Bulgaria è molto diffuso e possono esserci diversi tipi di stage:

  • quelli definiti praktica, ossia i tirocini “pratici” svolti nell’ambito dell’istruzione superiore secondaria tecnica e professionale. La praktica è un momento di formazione on the job della durata di 2-3 settimane ed è regolata dalle leggi sull’istruzione e la formazione professionale (PETL), in vigore dal 1999;
  • gli staj, ossia gli stage curriculari “stagionali”, che si svolgono sia in estate che in inverno e che forniscono crediti in ambito universitario. La loro durata varia da 1 a 3 mesi;
  • i tirocini di formazione professionale in impresa, finalizzati ad incrementare le competenze professionali e rivolti sia agli adulti che ai giovani. Tali tirocini possono essere realizzati anche contattando direttamente le imprese, quindi attraverso autocandidature. Questo tipo di stage è aperto anche ai giovani degli altri Paesi Ue, soprattutto nelle grandi aziende multinazionali che hanno sedi distaccate in Bulgaria.

In generale non è previsto nessun obbligo remunerativo per gli stage, anche se a volte per i tirocini di formazione professionale in impresa viene corrisposto da molte aziende un rimborso spese.

Riferimenti legislativi/Regolamentazione 
Il tirocinio in Bulgaria non è oggetto di specifici atti normativi, ma è trattato in diverse leggi e atti sub-legislativi. In particolare i tirocini degli adulti sono disciplinati dal diritto del lavoro (in vigore dal 01.01.2001) come elementi all’interno dei programmi e delle misure applicate al mercato del lavoro; inoltre le leggi sulla salute e sicurezza sul lavoro devono sempre essere rispettate anche nel caso dei tirocini, così come deve sempre essere garantita un’assicurazione obbligatoria. Di fatto, poiché non c’è una legge specifica o alcun atto legislativo distinto in materia di tirocini, né un regolamento generale per gli stage degli studenti, al momento la struttura dei tirocini può variare nell’organizzazione e nel contenuto. In generale comunque per i tirocini curriculari deve essere firmata una convenzione tripartita (tirocinante, azienda, ente promotore), mentre nel caso di un tirocinio di formazione professionale è sufficiente un accordo firmato dal tirocinante e dall’azienda. 

Documentazione richiesta
I cittadini dei Paesi membri dell’Ue, dei Paesi dello Spazio Economico Europeo e della Confederazione Elvetica possono entrare e rimanere in Bulgaria con la carta d’identità valida per l’espatrio o il passaporto. Il permesso, della durata di 3 mesi, viene accordato direttamente all’arrivo. Per un periodo superiore ai tre mesi per motivi di studio o lavoro occorrerà registrarsi presso le autorità di Polizia – Settore Migrazione (ODVR – Sektor Migratzia, ОДВР – Сектор Миграция) del capoluogo della Regione (Oblast) dove ci si è trasferiti. Il Settore Migrazione rilascerà un certificato di residenza per cittadini Ue (sotto forma di tessera) che corrisponde al nostro permesso di soggiorno. Per ulteriori chiarimenti è utile rivolgersi preventivamente all’Ambasciata italiana a Sofia. Se il tirocinio è promosso da una multinazionale con sede in Bulgaria e lo stage dura più di 3 mesi, sarà compito della stessa azienda occuparsi di tutta la documentazione richiesta dallo Stato bulgaro. Si consiglia infine di sottoscrivere un’assicurazione complementare contro il rischio di infortuni sul lavoro.


Cosa fare per trovare uno stage

Il modo più facile per entrare in contatto con le imprese presenti in Bulgaria, specialmente dall’estero, è servirsi di internet. I principali siti per la ricerca di stage sono Jobs.bg Karieri.bg, quest’ultimo il sito dedicato al lavoro (anche in lingua inglese) di uno dei maggiori settimanali in Bulgaria, Kapital.

Lingua, moneta e costo della vita

La lingua ufficiale è il bulgaro, che utilizza l’alfabeto cirillico, mentre la lingua commerciale più diffusa è l’inglese, ma si stanno diffondendo anche il francese e il tedesco.

La moneta utilizzata è il lev bulgaro (BGN).

In linea generale, il costo della vita è piuttosto basso. Ad esempio un biglietto per i mezzi pubblici costa 1,6 lev (0,82 euro), mentre per un abbonamento mensile intera rete nella Capitale sono necessari 50 lev (poco più di 25 euro). Si può affittare un piccolo appartamento a Sofia a partire da 350 euro al mese, mentre in periferia - o comunque al di fuori della Capitale - il prezzo si abbassa ulteriormente.
Nel 2018 il salario minimo mensile corrisponde a circa 260 euro.

Dove alloggiare

In Bulgaria è possibile soggiornare presso hotel, ostelli e appartamenti. È possibile trovare annunci di alloggi in affitto presso agenzie private, ma anche sulla stampa locale e attraverso internet. Le informazioni sulla ricerca di appartamenti si possono ottenere anche dalle agenzie di intermediazione. Uno dei migliori servizi online è offerto da Imoti BG, mentre Usit Colours è un’agenzia specializzata per giovani e studenti che effettua prenotazioni a prezzi ridotti in tutti gli alberghi di Sofia ed in altre città bulgare.

Indirizzi utili
  • Ambasciata di Bulgaria in Italia – via P.P. Rubens 21, 00197 Roma – tel. 06 322 4640 fax 06 322 6122 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Ambasciata d’Italia in Bulgaria – ul. Shipka 2, 1000 Sofia – tel. +359 2 92 173 00 fax +359 2 98 037 17 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Ministero del Lavoro e delle politiche sociali – Agenzia per l’occupazione – 3, Dondukov Blvd, 1000 Sofia – tel. +359 8 08719 fax +359 8 67802 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Camera di Commercio italiana in Bulgaria – Viale Knyaginya Maria Luisa 2, 1000 Sofia – tel. +359 2 84 632 80/1 fax +359 2 94 408 69 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Confindustria Bulgaria – via G. S. Rakovski 140, 1000 Sofia – tel. +359 2 45 000 12 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Centro Nazionale Euroguidance c/o Human Resource Development Centre – Graf Ignatiev Street 15, 1000 Sofia – tel. +359 2 91 550 10 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.