In Danimarca lo stage si chiama praktik. L’obiettivo del praktik è quello di far acquisire agli studenti di istituzioni formative tecnico-professionali o universitarie un’esperienza aziendale che rappresenti un eccellente punto di partenza per trovare lavoro subito dopo la qualifica, il diploma o la laurea. In quest’ultimo caso lo stage è spesso utilizzato per fare la tesi, sulla base di un progetto messo a punto in accordo con l’azienda ospitante.
I cittadini Ue dai 18 ai 34 anni possono fare uno stage in questo Paese come studenti, in un ambito preferibilmente collegato al proprio percorso di studi o, come i giovani danesi, anche per fare la propria tesi di laurea. Il tirocinio curriculare dura di solito dai 3 ai 6 mesi, fino ad un massimo di un anno, con possibilità di proroga di ulteriori 12 mesi ed è quasi sempre retribuito. In caso contrario, l’azienda ospitante può concedere un rimborso spese come i buoni pasto, il costo del trasporto e quant’altro. Anche i praktik extra-curriculari quasi sempre beneficiano di un’indennità. Lo stagista è coperto da un’assicurazione e, alla fine del tirocinio, è richiesta una relazione sull’attività svolta.
Anche lo studente straniero che frequenta in Danimarca una delle Academies of Professional Higher Education (le Academies offrono un diploma professionalizzante nei settori del design, del turismo, del marketing e del business in genere), è obbligato a fare un tirocinio di 3 mesi, dopo il quale può ottenere una laurea breve (Bachelor’s degree), aggiungendo un anno o un anno e mezzo di studi e un altro tirocinio di 6 mesi. Prima di candidarsi per il tirocinio in Danimarca, è necessario validare il proprio livello formativo, utilizzando il sistema europeo per il trasferimento dei propri crediti ECTS, oppure riempiendo il form on line scaricabile dalla banca dati che raccoglie le diverse opportunità formative in questo Paese. È necessario tradurre in inglese o danese i propri diplomi e certificati, rivolgendosi ad esempio al Cimea, il centro italiano per la mobilità e il riconoscimento dei titoli. Sul sito www.studyindenmark.dk, inoltre, si possono consultare tutte le opportunità di studio in Danimarca per uno studente proveniente da altri Paesi.
Gli stage in Danimarca possono svolgersi sia presso strutture pubbliche sia presso aziende private, che abbiano predisposto un progetto con un’istituzione formativa danese e non, oppure che abbiano deciso di investire nel Paese di provenienza del tirocinante ed intendano quindi formarlo sui metodi di produzione, lo spirito aziendale, il know-how e le tecniche di management danesi.
I promotori di praktik sono dunque soprattutto le istituzioni universitarie e in particolare quelle che offrono lauree di tipo tecnico-professionale e sanitario. Allo stesso tempo le aziende danesi sono sollecitate dalle autorità competenti ad accogliere tirocinanti provenienti da altri Paesi.

Riferimenti legislativi/Regolamentazione
In Danimarca non esiste una legislazione specifica per il tirocinio curriculare in quanto, come si è detto, fa parte integrante dei diversi percorsi di formazione professionale ed è obbligatorio per legge all’interno dei programmi di college, accademie e università di tipo tecnico-professionale. I tirocini extracurriculari, invece, devono seguire la normativa in materia di lavoro.

Documentazione richiesta
I cittadini Ue non hanno bisogno di alcun permesso di soggiorno per un praktik della durata massima di 3 mesi. Dopo i primi 3 mesi, è opportuno recarsi presso gli uffici della contea dove si svolge lo stage o presso uno dei 4 Centri al servizio dei cittadini stranieri per richiedere una residence card, compilando il form scaricabile dalla pagina web del sito www.statsforvaltningen.dk e presentandosi allo sportello con una foto e un documento d’identità valido. All’interno del sito dell'ICS - International Citizen Service, vengono fornite tutte le informazioni necessarie per trasferirsi, vivere e lavorare in Danimarca.


Cosa fare per trovare uno stage

Per candidarsi autonomamente per uno stage in Danimarca, si può sia consultare il sito www.jobbank.dk, in danese, sia visitare il portale istituzionale www.workindenmark.dk e cercare le numerose offerte di lavoro e praktik/internship. Sempre su questo sito è possibile trovare sia gli indirizzi delle sedi del Servizio pubblico per il lavoro dislocate nel Paese, a cui chiedere direttamente informazioni, sia un elenco delle più recenti brochure informative sulle opportunità offerte.
Se si ha necessità di reperire l’elenco delle aziende presenti sul territorio, si può consultare la banca dati in inglese di tutte le imprese danesi, il Central Business Register – CVR  oppure ci si può rivolgere alla Confindustria danese e alla Danish Export Association, un’organizzazione utile per la ricerca delle aziende di questo Paese che esportano all’estero.
Infine, sia che si risponda ad un annuncio, sia che ci si proponga autonomamente è importante preparare un accurato Europass CV accompagnato da una lettera di autocandidatura e da tutti i certificati e i diplomi debitamente tradotti e validati. In Danimarca sono presenti numerose associazioni che assistono gli studenti stranieri nel trovare un praktik, sebbene alcune di queste possano chiedere un compenso per i loro servizi. 

Lingua, moneta e costo della vita

La lingua ufficiale è il danese; al confine con la Germania si parla anche il tedesco. La lingua straniera più diffusa è l’inglese.

La moneta in vigore è la corona danese (DDK), attualmente pari a 0,13 euro.

Il costo della vita in questo Paese è ben più elevato rispetto alla media europea. Un pasto in un ristorante economico costa circa 120 corone (16 euro), mentre si spendono 35/40 euro in un ristorante di medio livello. Il costo di un biglietto singolo per i mezzi pubblici a Copenhagen varia fra i 3 e i 14 euro, a seconda delle zone da attraversare. Affittare un mini appartamento in città costa circa 6.400 corone mensili (860 euro).

 

Dove alloggiare

Per trovare alloggio in Danimarca è consigliabile consultare il sito dell’Ente del turismo danese, nel quale si trovano molti indirizzi utili di alberghi, agriturismi, bed & breakfast, campeggi, case in affitto e ostelli. Ci sono circa 100 ostelli della gioventù presenti in Danimarca: un elenco di ostelli è disponibile sul sito Danhostel. Per trovare un alloggio in Danimarca, infine, possono essere utili i portali Housing Aniwhere e BoligPortal.

Indirizzi utili
  • Ambasciata di Danimarca in Italia – via dei Monti Parioli, 50 – IT-00197 Roma – tel. 069774831 fax 0697748399 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.http://italien.um.dk/it
  • Ambasciata d’Italia in Danimarca – Gammel Vartov Vej, 7 – DK-2900 Hellerup – tel. 004539626877 fax 004539622599 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.www.ambcopenaghen.esteri.it
  • Cancelleria Consolare a Copenhagen – Østergade 24B, 2.th. (traversa interna dello Strøget denominata «Pistolstræde») – DK–1100 Copenaghen K – tel. 004539183444 fax 004539270106 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Confederazione dell’Industria Danese – DK-1787 Kobenhavn V – Hannemanns Allé – DK- 2300 Kobenhavn S – tel. 004577334711/00453377 fax 004577334611 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.www.hts.dk
  • Euroguidance Denmark – Danish Agency for Science and Higher Education, Bredgade 43, 1260 Copenhagen K - tel. 7231 7800 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.