In Grecia lo stage si chiama Praktiki Askisi ed ha finalità diverse a seconda dei destinatari a cui si rivolge:

  • gli studenti delle scuole professionali, dopo aver raggiunto 16 anni di età, trascorrono un periodo presso le aziende come tirocinanti per acquisire competenze professionali;
  • per i giovani che frequentano un istituto di istruzione secondaria (Ginnasio/Liceo) o post-secondaria (Università oppure i TEI – Technological Education Institute), lo stage rappresenta la fase pratica del percorso di studi ed è in molti casi obbligatorio;
  • all’interno degli studi universitari è possibile effettuare tirocini estivi: si svolgono fra giugno ed agosto ed hanno una durata minima di 4 settimane e massima di 10;
  • per coloro che hanno completato il ciclo di studi, invece, il tirocinio non è obbligatorio e consiste in un periodo di formazione propedeutico all’ingresso nel mondo del lavoro; la durata media è di 6 mesi.

I soggetti ospitanti possono essere imprese, centri di ricerca, centri di formazione e altre organizzazioni. Se il tirocinio viene effettuato all’interno di un percorso di studi, l’Università o l’Ente di formazione deve concordare con il soggetto ospitante e con il diretto interessato una convenzione di formazione.
Tra gli enti promotori di stage, un ruolo di primo piano è svolto dalle Università e dalle TEI, gli Istituti per l’istruzione tecnologica. Anche il Ministero del Lavoro, nell’ambito dei programmi di istruzione tecnica e della formazione, provvede alla promozione e all’organizzazione di tirocini.
Nel programmare un eventuale tirocinio in Grecia va tenuto presente che le aziende ospitanti non sono obbligate a corrispondere un rimborso spese ai tirocinanti, quindi in Grecia i tirocini generalmente non sono retribuiti. Sta dunque alla singola azienda decidere se erogare un compenso o dei benefit agli stagisti che ospita. L’erogazione dell’indennità dipende anche dal settore di lavoro: è generalmente prevista, per esempio, nel settore alberghiero e della ristorazione.

Riferimenti legislativi/Regolamentazione
L’attivazione dello stage prevede la stipula di un accordo fra tre soggetti: lo studente, l’ente promotore (ad es. l’università) e l’organizzazione ospitante. In questo documento vengono indicati i dati dello stagista e dell’azienda, i contenuti formativi dello stage, i diritti e i doveri del tirocinante, ecc. Gli stagisti hanno inoltre una copertura assicurativa per gli infortuni sul lavoro e per la responsabilità civile verso terzi. Nella riforma dell’istruzione superiore, la 4009/2011, è stata ribadita l’importanza del tirocinio curriculare, mentre lo stage utilizzato come politica attiva del lavoro è regolato dalla Legge 3845/2010, art. 2 par. 8.

Documentazione richiesta
I cittadini dell’Unione europea non hanno bisogno di un visto, ma solo del passaporto o della carta d’identità per un soggiorno in Grecia di durata inferiore ai 3 mesi. Nel caso di soggiorni superiori ai 3 mesi è necessaria la carta di soggiorno, da richiedere presso le locali autorità di Polizia. In base alla legge sull’immigrazione greca, gli studenti extracomunitari devono acquisire un visto di studio che è valido per 3 mesi.
Per quanto riguarda l’assistenza sanitaria i cittadini dell’Ue possono utilizzare la tessera europea di assicurazione malattia (TEAM) che offre le cure mediche di base durante i soggiorni negli Stati membri; si consiglia tuttavia di stipulare anche un’assicurazione medica privata per coprire eventuali esigenze sanitarie impreviste che non siano coperte dalla TEAM.


Cosa fare per trovare uno stage

Per trovare uno stage in Grecia si può far riferimento innanzitutto all’OAED-Organismos Apasholisseos Ergatikou Dynamikou. L’OAED è un istituto pubblico che fa capo al Ministero del Lavoro e gestisce tutti i servizi relativi all’occupazione. Questo ente, presente su tutto il territorio greco attraverso una rete di servizi pubblici del lavoro, svolge attività di informazione (su corsi post-universitari in Grecia e all’estero, borse di studio, mobilità e stage obbligatori e non), intermediazione tra domanda e offerta di lavoro, formazione e orientamento professionale. Gli indirizzi della rete di uffici del lavoro sono reperibili sul sito dell’OAED. Per candidarsi online, si può inviare il proprio Curriculum in risposta alle offerte di stage pubblicate in rete.
Gli Istituti per l'Istruzione Tecnologica (Technological Education Institute - TEI) forniscono istruzione di livello universitario per i greci e per gli studenti internazionali. Oltre ad aver sempre partecipato a tutti i principali programmi europei, questi Istituti collaborano oggi con più di centocinquanta Università estere e altre istituzioni in Europa, Asia e Stati Uniti. Il sistema di classificazione ECTS e il Supplemento al Diploma (DS) sono stati implementati con successo in tutti i dipartimenti per facilitare il riconoscimento degli studi sia per gli studenti in entrata che in uscita. Particolarmente attivo il TEI dell’isola di Creta: per i tirocini ci si può rivolgere all’Ufficio Relazioni internazionali.
Un’ulteriore possibilità per trovare uno stage è rappresentata dal Cedefop, Centro europeo per lo sviluppo della formazione professionale, l’Agenzia europea con sede a Salonicco che ha l’obiettivo di promuovere e sviluppare l’istruzione e la formazione professionale nell’Unione europea. Collegandosi al sito del Cedefop si possono avere tutte le informazioni sugli stage offerti, sui requisiti richiesti e sulle modalità per candidarsi. Questi stage durano generalmente 9 mesi, dai primi di ottobre a fine giugno.
Si possono inoltre consultare alcuni siti con annunci di lavoro e di stage in lingua greca: skywalker, greka, careerjobs, laborforum, festival.edu
È inoltre possibile inviare la propria autocandidatura alle aziende. Tuttavia in questo caso si consiglia di pianificare lo stage con largo anticipo dal momento le diverse pratiche amministrative necessarie potrebbero portare via molto tempo prima di essere completate. Per la ricerca autonoma di aziende è utile consultare il sito della Camera di Commercio italo-ellenica, all’interno del quale si possono trovare, oltre a informazioni sull’economia greca e sui rapporti economici tra Italia e Grecia, i riferimenti di numerose aziende che hanno sede in questo Paese.

Lingua, moneta e costo della vita

La lingua ufficiale è il greco, mentre quella commerciale più utilizzata è l’inglese.

La moneta è l’euro.

Il costo della vita in Grecia è considerevolmente più basso rispetto alla media europea. L'affitto di un piccolo appartamento nelle zone centrali delle città può costare 250/300 euro mensili e anche mangiare fuori è ancora abbastanza conveniente (per una cena in due in un ristorante di medio livello si calcolano circa 30 euro). L'abbonamento mensile per i mezzi pubblici, ad Atene, costa 30 euro. 
Nel 2018 il salario minimo mensile è pari a 684 euro.

Dove alloggiare

Essendo la Grecia un Paese molto turistico, vi è una grande varietà di alloggi disponibili per tutte le tasche. Per trovare una sistemazione si può ricorrere, in primo luogo, ai diversi siti per il turismo (per esempio visitgreece) che offrono una vasta gamma di opportunità in termini di appartamenti, ostelli, hotel e stanze da affittare. Camere ed appartamenti in affitto sono disponibili in edifici privati in tutta la Grecia, con un costo medio per un mini appartamento di circa 200/350 euro al mese. Presso gli uffici della Polizia turistica (Touristiki astynomia) o gli uffici municipali di informazioni turistiche, è disponibile inoltre la lista degli affittacamere. Per spendere ancora meno è possibile condividere un appartamento. Se si intende soggiornare ad Atene si può consultare il sito Stay in Athens, che offre anche servizi di scambio per studenti.
Un’alternativa è rappresentata dalla Fondazione nazionale per la gioventù che provvede anche all’assegnazione delle camere nelle case dello studente. Tuttavia, visti i prezzi decisamente economici, la richiesta è molto alta e non è sempre semplice riuscire ad ottenere una camera. Infine, dal momento che la sistemazione più economica è l’ostello della gioventù, è consigliabile visitare il sito della Greek Youth Hostel Organization, all’interno della quale si può consultare l’elenco degli ostelli.

 

Indirizzi utili
  • Ambasciata di Grecia in Italia – viale G. Rossini, 4 – IT-00198 Roma – tel. 068537551 fax 068415927 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.www.mfa.gr/italy/it/the-embassy
  • Ambasciata d’Italia in Grecia – 2, Odos Sekeri str. – EL-10674 Athina – tel. 003021036172603 fax 00302103617330 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.www.ambatene.esteri.it
  • Camera di Commercio italo-ellenica – Kon. Karamanli, 47 – EL-54639 Thessaloniki – tel. 00302310951272 fax 00302310951542 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.www.italchamber.gr
  • Agenzia greca per il lavoro e l’occupazione (Oaed-Organismos Apasholisseos Ergatikou Dynamikou) – 8, Ethnikis Antistatis Street – EL-17456 Alimos – PO Box 77117/17510 P.Faliro – tel. 00302109989000 fax 00302109989500 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.www.oaed.gr
  • Euroguidance GreeceNational Organisation for the Certification of Qualifications and Career Guidance (E.O.P.P.E.P.), Directorate of Career Guidance, 41 Ethnikis Antistaseos Ave. – EL-14234 Athens – tel. 00302102709172 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.www.eoppep.gr