Un periodo di tirocinio in un’impresa irlandese si può chiamare internship, work placement o work experience, graduate placement o traineeship (contratto di inserimento per laureati).
I tradizionali destinatari dei tirocini in Irlanda sono gli studenti degli istituti superiori, gli universitari e i neolaureati. Per i primi si tratta di una breve work experience di 1–2 settimane, come parte integrante del Transition year, fra il 1° e il 2° ciclo della Scuola secondaria superiore. Le WE, contrariamente ai progetti italiani di alternanza scuola-lavoro, sono in parte gestite in autonomia dagli stessi studenti. Le work experiences sono inoltre normalmente inserite nei curricula delle Scuole tecnico professionali irlandesi (Vocational, Comprehensive e Community Schools) e dei numerosi corsi di formazione disponibili in questo Paese. Gli internships destinati invece agli universitari e ai neolaureati durano da un minimo di 2 fino ad un massimo di 9 mesi, sono promossi e sponsorizzati dai diversi atenei, in accordo con le strutture ospitanti e non sempre sono pagati.
In questi ultimi anni il Governo irlandese, a fronte del consistente aumento della disoccupazione, soprattutto giovanile, ha istituito una serie di Programmi che includono il tirocinio come principale misura di politica attiva del lavoro. Tali programmi sono promossi soprattutto dal DSP (Department of Social Protection), corrispondente al nostro Ministero del Lavoro, supportato dai nuovi Servizi per l’impiego, gli Intreo Centres, a cui sono collegati numerosi Uffici periferici, presenti in tutte le Contee irlandesi. Il DSP è in stretto contatto con il SOLAS (Ant Seirbhís Oideachais Leanúnaigh agus Scileanna in gaelico), la nuova Agenzia nazionale irlandese per l’Istruzione secondaria e la formazione, per fare accordi specifici con le competenti strutture formative, a seconda del programma di internship promosso. Questi programmi, in parte finanziati con fondi comunitari, sono dedicati sia ai giovani in cerca di lavoro senza esperienza, sia ai disoccupati di nazionalità irlandese o provenienti da un altro Paese Ue e regolarmente registrati da almeno 3 mesi all’Intreo Centre della propria Contea di residenza, come beneficiari di un sussidio di disoccupazione. In questo caso, per candidarsi ai diversi programmi, è necessario trasferire in Irlanda l’eventuale sussidio di disoccupazione percepito in Italia. In particolare, 3 misure riguardano specificatamente l’internship (JobBridge National Internship Scheme, Youth Developmental Internship – YDI, Work Placement Program WPP), mentre Job-seeker Support Programme JSSP combina formazione e work placement. Per approfondire le opportunità si visiti anche il programma nazionale Skills for work. Normalmente, questi programmi sono più facilmente utilizzabili dai giovani irlandesi che non riescono ad inserirsi o reinserirsi nel mercato del lavoro. Per gli studenti o i neolaureati Ue è maggiormente consigliabile fare una work experience o un internship in questo Paese sia tramite una Borsa Erasmus+, sia ricorrendo alle numerose fonti informative online (www.transitionyearhelp.com , www.tyireland.com, www.schooldays.ie/articles/Transition-Year-Initiatives) dedicate al Transition Year, se trascorso in Irlanda, oppure rivolgendosi al Careers Advisory Service dell’ateneo irlandese eventualmente frequentato per una parte o per l’intera durata del proprio percorso accademico. A titolo di esempio si visiti la pagina web dedicata all’argomento del rinomato Trinity College di Dublino, che propone durante le vacanze universitarie un vasto elenco di work experiences & internships (WE&I) della durata massima di 3 mesi. Le WE&I sono di solito parte integrante degli stessi programmi accademici, tanto che l’accesso alla consultazione di ciascun avviso è consentito ai soli iscritti. Esse vengono avviate sulla base di un internship agreement predisposto dall’ateneo promotore, in accordo con l’organizzazione ospitante, firmato dai 2 tutor e dallo stesso studente. Nell’accordo devono essere esplicitati nel dettaglio gli obiettivi formativi (learning objectives of the internship). Non sempre, come accennato, tali esperienze beneficiano di un rimborso spese, in quanto gli studenti che frequentano le università irlandesi possono candidarsi per ricevere un sussidio chiamato Student Grant, le cui regole sono visibili sul sito del SUSI (Student Universal Support Ireland ). Dopo la laurea irlandese, soprattutto le grandi aziende, offrono numerosi Graduate Placement o Trainee Programs, esperienze a cavallo fra un tirocinio lungo e un primo contratto di inserimento, normalmente di 1-2 anni, che alternano formazione e lavoro, anche all’estero, al termine dei quali, si viene inseriti in posizioni professionali di livello medio-alto. Per una panoramica aggiornata e completa delle diverse opportunità offerte ai neolaureati in Irlanda si consulti la pagina web dedicata all’interno del portale specializzato Gradireland.

Riferimenti legislativi/Regolamentazione
In Irlanda non esiste una legislazione specifica sul tirocinio, tanto che il Congresso dei Sindacati irlandesi (Congress Trade Union) ha stilato sul proprio sito web, sulla base delle leggi che tutelano i lavoratori in questo Paese, l’insieme dei principali diritti dei tirocinanti: fra questi ad esempio vi è il diritto a percepire durante il proprio tirocinio il salario minimo attualmente in vigore per i trainees con più di 18 anni (vedi sopra), il diritto a condizioni di sicurezza durante il lavoro, ad assentarsi per malattia, a 2 settimane di ferie per un tirocinio di 6 mesi e ad un orario di lavoro equo, soprattutto se minorenni. Le WE&I, inoltre, sono regolate anche sulla base di accordi fra le università e le organizzazioni ospitanti, soprattutto per quanto riguarda i requisiti formativi richiesti. Diversamente, ciascuno dei 5 programmi di internship e work placement poc’anzi citati, cofinanziati dal Governo irlandese e dai fondi Ue, ha una serie di regole e di procedure proprie, consultabili sulle rispettive pagine web dedicate (vedi sopra).

Documentazione richiesta
Per i cittadini Ue non è richiesto alcun permesso di soggiorno per un internship della durata di 3 mesi e oltre, se si è regolarmente assicurati e si è in grado di dimostrare di potersi mantenere, indipendentemente dal rimborso spese del tirocinio. Tuttavia è opportuno procurarsi, appena arrivati in Irlanda, il proprio Personal Public Service Number (PPS Number), una sorta di codice fiscale necessario per ogni operazione amministrativa, utile anche per accedere ai diversi programmi in favore dei giovani disoccupati promossi dal governo irlandese.
Se si riceve un rimborso spese di una certa consistenza per un internship superiore a 4 mesi, è necessario pagare le tasse, parte delle quali sono corrisposte come in Italia dall’azienda ospitante: in questo caso si consiglia, anche prima di iniziare il tirocinio, di richiedere un Certificato di Credito d’Imposta (Certificate of Tax Credit), riempiendo il Form 12A e di inviarlo all’Ufficio delle Tasse più vicino alla propria residenza, anche via e-mail certificata. È possibile inoltre documentarsi sui principali passaggi da compiere per essere in regola, visitando la pagina web dedicata del sito dell’Ufficio irlandese delle Tasse (Irish Tax and Customs). Infine, se ci si trattiene in Irlanda per fare un Trainee Program di più di 12 mesi si potrà ottenere una tessera sanitaria irlandese della Health Service Executive corrispondente alla nostra TEAM.


Cosa fare per trovare uno stage

Se non si è riusciti ad ottenere un internship con il Programma Erasmus+, o non si sta studiando in un’università irlandese, è possibile candidarsi autonomamente, preparando un accurato Europass Curriculum Vitae, scaricabile anche in lingua inglese, accompagnato da una lettera di presentazione (cover letter), sempre in inglese. Per avere informazioni sulle modalità di compilazione del CV più adatto ad un’azienda irlandese, si consiglia di scaricare dal più importante sito per la ricerca del lavoro in questo Paese, la pagina web dedicata. Si consultino anche la brochure “Step by Step Guide to Using the CV facility on Jobs Ireland” e il “Jobseeker pack – Employment and Support Services for Jobseekers”, vademecum per l’inoccupato e il disoccupato irlandese, ambedue prodotti dal Department of Social Protection – DSP. Per le numerose offerte di tirocinio in Irlanda si visiti www.jobsireland.ie, la banca dati specializzata su internship e lavoro del citato servizio Intreo del DSP. Anche il sito www.jobs.ie offre un interessante elenco di WE&I e di opportunità di lavoro in questo Paese, fra le quali sono disponibili offerte di impiego che richiedono la conoscenza di più lingue straniere, fra cui l’italiano. Infine, sulla pagina web di indeed sono disponibili numerosi annunci di internships pagati.
Per un elenco di tutte le aziende presenti sul territorio, suddivise per settore economico, è utile rivolgersi alle Camere di Commercio irlandesi e consultare gli annuari delle imprese, come Kompass Ireland, o lo stesso irishjobs al link dedicato. Per trovare occasioni sia di internship che di lavoro in Irlanda è inoltre molto frequente rivolgersi alle agenzie di collocamento private, rintracciabili anche nell’Agency Directory della National Recruitment Federation, che raccoglie le agenzie approvate dal Department of Jobs, Enterprise and Innovation. Un Altro sito dedicato a tutti gli studenti universitari dell’Unione europea che vogliono fare un’esperienza di internship in Irlanda è www.internshipsireland.com: i servizi offerti da questo sito, dalla ricerca dell’azienda al rafforzamento delle proprie conoscenze linguistiche, sono a pagamento. Infine, fra le Associazioni studentesche internazionali che assistono gli studenti stranieri durante il loro internship, ottenuto tramite la corrispondente filiale del Paese d’origine, è particolarmente attiva in Irlanda l’IAESTE, i cui tirocini sono gestiti dal Leargas, l’Agenzia irlandese che si occupa di tutti i programmi di scambio europei e non, fra i quali anche Erasmus+. Si veda in particolare l’Arrival Guide prodotta dall’IAESTE, utilissima per tutti coloro che vanno a fare uno stage in Irlanda.

 

Lingua, moneta e costo della vita

In Irlanda le lingue ufficiali sono l’irlandese (o gaelico) e l’inglese.

La moneta utilizzata è l’euro.

In questo Paese il costo della vita è abbastanza elevato. Per un pasto economico si spendono 15/20 euro (in un pub), mentre per una cena per due persone in un ristorante di medio livello vanno calcolati almeno 60 euro. L’affitto di un mini appartamento in città costa non meno di 1.500 euro, per cui è molto diffusa la condivisione degli appartamenti o delle camere.
In Irlanda nel 2018 il salario minimo mensile ammonta a 1.614 euro.

Dove alloggiare

È importante organizzare in anticipo il proprio soggiorno in Irlanda in quanto, soprattutto nel periodo estivo, non è facile trovare alloggi a buon prezzo. La soluzione più economica è rappresentata dagli Ostelli della Gioventù, 21 dei quali sono gestiti da An Óige (Associazione Irlandese degli Ostelli della Gioventù), l’Organizzazione ufficiale affiliata a Hostelling International. Per accedervi è generalmente obbligatorio avere una tessera internazionale, acquistabile in Italia presso tutti gli Informagiovani o presso un ostello sia italiano che estero, associato a HI. Gli studenti in possesso della tessera ISIC (International Student Identity Card), in vendita  presso le agenzie del Centro Turistico Studentesco (CTS) in Italia o della Union of Students in Ireland Travel (USIT) usufruiscono di tariffe ridotte. Gli Ostelli della Gioventù privati (più di 200 su tutto il territorio irlandese), gestiti dalle 2 Associazioni Independent Holidays Hostels – IHH e Celtic Group Hostels, sono più accoglienti e non richiedono necessariamente la tessera.
Coloro che desiderano alloggiare in una residenza universitaria per il periodo estivo, possono prenotare dall’Italia recandosi presso la sede più vicina del CTS. Le camere singole possono essere prenotate rivolgendosi direttamente alle università o visitando College Cribs.
Per ottenere invece una camera o un piccolo appartamento in affitto è necessario esibire una lettera dell’azienda ospitante e garanzie bancarie; viene di solito richiesto un deposito cauzionale, fino a un massimo di una mensilità. Gli indirizzi web più utili sono:

Infine, è utile visitare il portale ufficiale del turismo irlandese, mentre per un tour virtuale, ricco di informazioni non solo turistiche, si visitino i siti in italiano www.irlandaonline.com e www.irlandando.it.

Indirizzi utili

Ambasciata d’Irlanda in Italia – Villa Spada – via Giacomo Medici, 1 – IT-00153 Roma – tel. 065852381 fax 065813336 
Ambasciata d’Italia in Irlanda e sezione consolare – 63/65, Northumberland Road – IE-Dublin 4 – tel. 0035316601744 fax 0035316682759 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
Leargas – National Centre for Guidance in Education – Fitzwilliam Court – Leeson Close – IE-Dublin 2 – tel. 0035318871260/50/0035318690715 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
Department of Social Protection – Store Street – IE-Dublin 1 – tel. 0035317043000 – Information Service – College Road – IE-Sligo – tel. 00353719193302 
SOLAS – Further Education and Training Authority – 27-33 Upper Baggot Street – IE-Dublin 4 – tel. 0035316070500 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
Skillnets Ltd.  – 5th Floor, Q House – Furze Road – Sandyford – IE-Dublin 18 – tel. 0035312079630 fax 0035312079631 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Department of Jobs, Enterprise and Innovation – 23, Kildare Street – IE-Dublin 2 – tel. 0035316312121 fax 0035316312827 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Chambers of Commerce of Ireland – 17, Merrion square – IE-Dublin 2 – tel. 0035314004300 fax 0035316612811 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
Union of Students of Ireland Travel (USIT) – 19-21, Aston Quay – IE-Dublin 2 – tel. 0035316021906 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
An Oige – Head Office Irish Youth Hostels Association – 61, Mountjoy St. – IE-Dublin 7 – tel. 0035318304555 fax 0035318305808 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.