A Malta lo stage è chiamato traineeship o internship e il suo scopo è quello di accrescere le competenze sia dei giovani in entrata nel mercato del lavoro (formazione pre-assunzione), sia dei disoccupati, degli inattivi e dei lavoratori penalizzati dalla ristrutturazione della propria azienda, adeguando il loro livello formativo ai fabbisogni espressi dalle imprese. Il traineeship consiste in un periodo di formazione on and off-the-job, simile ad uno stage svolto durante un corso di formazione professionale. I Traineeship Schemes si basano sul sistema duale della formazione professionale fornendo una combinazione di conoscenze teoriche integrate con una formazione pratica. Quest’ultima modalità formativa offre ai partecipanti l’opportunità di mettere le loro conoscenze in pratica, facilitando la transizione nel mondo del lavoro. Il programma mette in contatto le preferenze espresse dalle persone in cerca di lavoro con le richieste presentate dai datori di lavoro che vogliono partecipare al programma. La durata di un tirocinio è determinata dal contenuto del programma teorico e dalla formazione necessaria per raggiungere gli obiettivi. Generalmente varia tra  le 14 e  le 16 settimane,  per 40 ore settimanali. Le lezioni teoriche sono erogate da Jobsplus  o da altri enti abilitati, mentre la formazione sul posto di lavoro viene svolta presso i locali del datore di lavoro presso cui è posto il tirocinante. I programmi di formazione in classe sono riconosciuti dall'NCFHE e ancorati ai rispettivi livelli con il MQF (Malta Qualifications Framework). A loro volta il loro livello di classificazione ottenuto dipende dall'area di studio. I tirocini sono svolti nei seguenti settori: segreteria/amministrazione, processo di produzione, vendite, customer care/front office, distribuzione, manutenzione. Ai partecipanti viene corrisposto un assegno di formazione, per ogni ora frequentata, che viene calcolato sul salario minimo nazionale. Un altro programma per disoccupati e inattivi è il Work Exposure Scheme che prevede tirocini di 12 settimane, per 20 ore a settimana, da svolgere in enti pubblici, privati e ONG. I partecipanti godono di un assegno di formazione calcolato sul salario minimo nazionale per ogni ora frequentata.
Il vecchio ufficio di collocamento maltese, chiamato ETC (Employment and Training Corporation) si è trasformato, agli inizi del 2016, in Jobplus.

Riferimenti legislativi/Regolamentazione 
Il traineeship è regolamentato dalla normativa sul lavoro in vigore a Malta, il cosiddetto Employment and Training Services Act.
Il traineeship è promosso da Jobsplus; tutte le persone in cerca di lavoro a Malta, giovani e non, devono essere registrati nel database del Jobsplus per poter partecipare ai diversi programmi o schemes in loro favore. Lo stesso Jobsplus effettua la selezione degli aspiranti trainees sulla base delle qualifiche/competenze richieste dall’azienda ospitante, che possono essere sia aziende private che organizzazioni pubbliche.
Il datore di lavoro è tenuto ad assicurare il tirocinante e a fornirgli un attestato di frequenza al termine dello stage che certifichi anche il livello di competenze raggiunto. Sia il tirocinante che l’azienda ospitante devono rispettare quanto specificato nell’accordo siglato con il Jobsplus. I partecipanti non possono interrompere lo stage se non autorizzati dallo stesso Jobsplus, il quale si occupa anche di monitorare il suo svolgimento facendo delle verifiche presso le aziende. 

Documentazione richiesta
Per entrare nel Paese, per i cittadini italiani è sufficiente la carta d’identità valida per l’espatrio. Per i tirocini di durata inferiore ai 3 mesi non è richiesto alcun tipo di permesso per i residenti nell’Unione europea; se il tirocinio dura più di 3 mesi è invece necessario registrarsi presso le autorità competenti.
La Tessera Sanitaria Europea (detta TEAM o EHIC) è sufficiente per garantire l’assistenza sanitaria gratuita sul territorio maltese e consente di usufruire di tutte le strutture sanitarie pubbliche come ospedali, farmacie, cliniche e ambulatori. La tessera sanitaria italiana sarà valida solo finché non si richiede la residenza a Malta, in tal caso subentrerà la Social Security maltese.

 


Cosa fare per trovare uno stage

Per contattare le aziende presenti sul territorio è utile rivolgersi alla Malta Chamber of Commerce, Enterprise and Industry o, per conoscere le aziende italiane, alla Camera di Commercio italiana a Malta.
Se si vuole rispondere ad un annuncio, per candidarsi è necessario inviare – nei tempi richiesti – un accurato Europass Curriculum Vitae in lingua inglese, accompagnato da una lettera di presentazione e da tutta la documentazione richiesta.
A Malta operano diverse associazioni studentesche, la maggior parte collegate alle università, che organizzano anche stage all’estero ed assistono allo stesso tempo gli studenti stranieri durante il loro tirocinio. Esistono anche molte associazioni o organizzazioni che, a pagamento, si occupano di organizzare tirocini: per esempio la Paragon Europe  è un'organizzazione maltese, con sede a Malta e Bruxelles, che si occupa, fra le altre cose, anche di tirocini. Offre work placement in tutti i settori professionali, alloggio (privato o in famiglia), supporto, monitoraggio e assistenza durante tutto il tirocinio, oltre che corsi di lingua inglese o maltese. InMalta.it è un’azienda costituita da soci maltesi, italiani, inglesi che si occupa di formazione e selezione di risorse umane. Tra le diverse attività, svolge anche un ruolo di intermediazione tra studenti ed aziende ed offre stage formativi soprattutto nell’ambito dell’industria ricettiva e alberghiera. Il tirocinio non è retribuito in quanto si tratta di un periodo di formazione che viene effettuato presso una delle loro aziende partner. Dopo aver inviato un modulo di richiesta ed il CV in italiano, si viene contattati per un primo colloquio ed è possibile, qualora il settore sia particolarmente specifico, una conference call con un esperto del settore. La ricerca dello stage avrà una durata variabile da una settimana ad un mese, mentre lo stage durerà da due a tre mesi. Il servizio di placement ha un costo che viene comunicato al ricevimento del CV.

Lingua, moneta e costo della vita

A Malta vi sono due lingue ufficiali: il maltese e l’inglese, quest’ultimo utilizzato nei rapporti commerciali internazionali. L’italiano, lingua ufficiale fino al 1934, è ancora molto diffuso.

La moneta in vigore è l’euro.

Il costo della vita nell’isola di Malta è abbastanza allineato alla media europea. Un pasto per due persone in un ristornate di medio livello costa all'incirca 50 euro, mentre il biglietto del bus per una corsa semplice ammonta a 1,50 euro. In linea generale gli alloggi sono abbastanza cari: per affittare un monolocale in centro si spendono almeno 750 euro; si scende a 500 euro circa, affittando lontano dal centro. Va anche tenuto presente che Malta è un’importante meta turistica e quindi può capitare – a seconda di dove si risieda – di spendere per i pasti o per l’alloggio più della media. 
Nel 2018, il salario minimo a Malta ammonta a 747 euro mensili. 

Dove alloggiare

Gli affitti sono generalmente simili alla media italiana, anche se non tutte le zone di Malta sono economiche. Spesso le più convenienti non sono sulla costa est dell’isola, dove invece è più facile trovare opportunità di stage/lavoro. L’affitto di un monolocale a Malta può partire da circa 4/500 euro (in zone periferiche), ma la media è di 600/800 euro mensili per le zone più centrali.
Oltre agli appartamenti si possono trovare sistemazioni di tutti i tipi tra hotel, aparthotel, appartamenti da condividere, pensioni, ostelli e camere in affitto. Inoltre a Malta ci sono molte famiglie che ospitano ragazzi in quanto sull’isola sono molto diffusi i corsi di lingua inglese. C’è infine la possibilità di alloggiare presso i residence delle scuole che in genere offrono dormitori comuni, perfetti se si ha un budget limitato.
Di seguito una serie di link dove trovare informazioni sulle diverse possibilità di alloggio: 

 

Indirizzi utili

Ambasciata di Malta in Italia – lungotevere Marzio, 12 – IT-00186 Roma – tel. 066879990/47 fax 066892687 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
Ambasciata d’Italia a Malta – 5, Vilhena street – MT-1040 Floriana FRN – tel. 0035621233157/8/9 fax 0035621239217 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
The Malta Chamber of Commerce, Enterprise and Industry – The Exchange Buildings, Republic Street –MT-1117 Valletta VLT– tel. 0035621233873 fax 0035621245223 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
Maltese Italian Chamber of Commerce – 55/1, Giuseppe Cali Street –MT-1425 Ta’Xbiex XBX – tel. 0035621244895 fax 0035621236168 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
University of Malta – MT-2080 Msida MSD – tel. 0035623402340 fax 0035623402342
Euroguidance Malta  – Continental Business Centre Railway road, MT-9018 Santa Venera SVR – tel. 0035625586124 fax 0035625586139