In Svezia lo stage è denominato praktik ed è strettamente legato al percorso scolastico, in quanto viene realizzato sin dalla scuola superiore, dove sono previsti diversi programmi professionali che includono attività pratiche sul posto di lavoro (Apu – Arbetsplatsförlagd utbildning). In questo Paese il legame tra il mondo dell’istruzione ed il mondo del lavoro è molto stretto: tutti gli studenti prendono parte a visite aziendali guidate durante il periodo formativo. Possono realizzare uno stage gli studenti che frequentano il Gymnasieskolan (la scuola superiore), gli studenti universitari e i laureati anche di altri Paesi Ue, nonché gli adulti in formazione. Per questi ultimi la Svezia riserva numerose opportunità che includono uno stage per riqualificare le proprie competenze professionali (www.jbkompetens.se). La durata dello stage può variare in base agli accordi presi dal tirocinante con l’organizzazione ospitante (azienda, associazione, ecc.) e con la struttura promotrice (centri di formazione, scuole secondarie a vocazione soprattutto professionale, college e università), secondo quanto previsto dai singoli programmi di studio o di scambio (per gli stage internazionali). Si va da un minimo di 2 ad un massimo di 12 mesi per i corsi di alta formazione professionale sia semestrali che triennali, oppure dalle 15 alle 22 settimane per i tirocini fatti all’interno della scuola superiore triennale di tipo tecnico-professionale, fino ad un semestre per il tirocinio svolto all’interno di un determinato percorso universitario. Anche in Svezia è in vigore il programma di politiche attive chiamato “Garanzia di lavoro per i giovani”, rivolto ai disoccupati dai 16 ai 25 anni, che prevede tirocini della durata massima di 3 mesi. Per saperne di più si visiti il sito www.ungajobb.se.
In Svezia i principali promotori di tirocini sono dunque le scuole superiori, i college e le università. Queste ultime sono un punto di riferimento non solo per gli studenti svedesi che aspirano a fare uno stage in patria o all’estero, ma anche per gli studenti stranieri che desiderano abbinare ai propri studi un tirocinio in Svezia. Possono essere enti promotori anche le associazioni studentesche, le camere di commercio, le fondazioni private e le stesse aziende.
Il tirocinio previsto obbligatoriamente durante un percorso di studi superiori non è remunerato, in quanto gli studenti beneficiano comunque di compensi governativi (https://sweden.se/tag/education). Se invece lo stage è pagato, il compenso viene stabilito con il datore di lavoro, tenendo conto degli accordi contrattuali tra sindacato e associazioni di categoria.

Riferimenti legislativi/Regolamentazione
Anche se in Svezia non vi è una legislazione specifica sui tirocini, si può fare riferimento a quelli previsti durante il corso degli studi superiori o l’università. La Legge quadro sull’ambiente di lavoro afferma, inoltre, che le persone in formazione e, di conseguenza, i tirocinanti, sono considerati, in tema di sicurezza e salute sul lavoro, alla stregua dei lavoratori, anche se non sono assunti. Il tirocinante deve svolgere le proprie attività con diligenza, ha diritto ad un tutor preparato in grado di orientarlo e guidarlo durante il suo lavoro ed è coperto da un’assicurazione contro gli infortuni.

Documentazione richiesta
Gli studenti stranieri che vogliono fare uno stage in Svezia devono essere iscritti presso un’istituzione universitaria oppure essere stati accettati da un’azienda. Gli stagisti devono avere un’assicurazione sanitaria e devono dimostrare di disporre di sufficienti mezzi di sostentamento, nel caso in cui lo stage non sia remunerato.


Cosa fare per trovare uno stage

Chi intende fare uno stage in Svezia può contattare direttamente l’Arbetsförmedlingen (il sito ha una sezione in inglese) ossia l’Ufficio di collocamento presente in ogni Comune. Si visitino anche i siti www.traineeguiden.se (con una piccola sezione in inglese) e www.traineeprograms.com, all’interno dei quali è possibile trovare numerose opportunità di stage, quasi sempre finalizzati all’assunzione, in grandi aziende multinazionali svedesi e non. Gli stage promossi dalle aziende iscritte a questi portali di solito sono molto ben organizzati in quanto seguono un determinato protocollo, durano al massimo 12 mesi e prevedono un certificato formale al termine del tirocinio; garantiscono inoltre un effettivo training on the job, quasi sempre realizzato all’interno di diverse posizioni lavorative e seguito giornalmente da un tutor o mentor dedicato. 
Un altro sito che dà consigli utili ed offre un servizio di accompagnamento allo stage è www.praktikstart.se, mentre www.ihipo.com (High Potential network) è una piattaforma virtuale creata in Svezia che collega studenti e giovani professionisti con potenziali aziende ospitanti svedesi e non.
Organizzazioni che possono aiutare a trovare uno stage per studenti in Svezia (AIESEC, IAESTE, IFMSA ecc.) si possono rintracciare sul sito Study in Sweden. Si consulti, infine, il sito della Sikta, un’agenzia per il lavoro che mette in vetrina opportunità soprattutto per figure specialistiche e manager in tutti i settori economici sia in ambito privato che pubblico. Una guida aggiornata che offre le informazioni di base per lavorare in Svezia è disponibile nel sito www.work.sweden.se

Lingua, moneta e costo della vita

La lingua ufficiale è lo svedese, mentre quelle commerciali più utilizzate a livello internazionale sono l’inglese, il tedesco e il francese. La maggior parte degli abitanti parlano anche inglese.

La moneta utilizzata è la corona svedese.

La Svezia non raggiunge i 10 milioni di abitanti sebbene il suo territorio sia una volta e mezza quello dell’Italia. Rispetto alla capitale Stoccolma, il costo della vita scende notevolmente se si abita in altri centri del Paese (Goteborg o Malmö ad esempio), ma proporzionalmente cala anche la media degli stipendi. I costi di abbigliamento, alimentazione e trasporti hanno parametri leggermente superiori rispetto agli standard medi europei.
Per un pasto di una persona in un ristorante economico si spende l'equivalente di 10 euro, mentre per una cena per due persone in un ristornate di medio livello si arriva a 60/70 euro. Affittare un piccolo appartamento in centro può costare l'equivalente di 700 euro (a Stoccolma almeno 1.100 euro), mentre in periferia un mini appartamento in affitto costa sui 500 euro (circa 800 nella capitale).
Per un approfondimento sul costo dei trasporti e degli alloggi si veda il sito Visit Sweden nonché SL (per i soli trasporti). Per ulteriori dati, non solo economici, si può consultare il sito dell’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico.

 

Dove alloggiare

La Svezia offre una vasta gamma di alloggi come alberghi, ostelli, bed & breakfast, appartamenti, ecc. Gli alberghi offrono prezzi scontati soprattutto nella stagione estiva e nei fine settimana: si visitino i siti www.stayinsweden.com, www.swedenhotels.se e www.visitsweden.com/svezia. Gli ostelli della gioventù svedesi sono collocati in ogni regione, offrono buoni servizi a prezzi contenuti e sono gestiti dal STF, il Touring Club Svedese. Nelle città universitarie esistono diverse agenzie alle quali le associazioni studentesche, proprietarie di stanze e appartamenti, cedono l’esclusiva per procacciare contratti d’affitto: il portale www.sokstudentbostad.se (in svedese) rinvia ai siti di tutte le università del Paese. Infine se si volesse ricorrere all’intermediazione privata per l’affitto si possono rintracciare le agenzie interessate nel sito di Eniro, cliccando nel motore di ricerca la parola Bostadsförmedling (agenzie immobiliari). Un sito dedicato agli studenti in Svezia con utili informazioni pratiche è https://studyinsweden.se

Indirizzi utili
  • Ambasciata di Svezia in Italia – piazza Rio de Janeiro, 3 – IT-00161 Roma – tel. 06441941 fax 0644194760 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.www.swedenabroad.com/it-IT/Embassies/Roma
  • Ambasciata d’Italia in Svezia – Oakhill – Djurgården, Djurgårdsvagen, 174 – SE-11521 Stoccolma – tel. 0046854567100 fax 004686600505 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.www.ambstoccolma.esteri.it/ambasciata_stoccolma
  • Cancelleria Consolare Italiana di Stoccolma – Oakhill – Djurgården, Djurgårdsvagen, 176 – SE-11521 Stoccolma – tel. 0046854567100 fax 004686671034 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (in Svezia vi è una rete di consolati e vice consolati onorari nelle seguenti città: Göteborg, Malmö, Umeå, Sundsvall, Luleå, Karlstadt, Visby. Per i contatti si veda sul sito: www.ambstoccolma.esteri.it/Ambasciata_Stoccolma/Menu/Ambasciata/La_rete_consolare)
  • Camera di Commercio italiana per la Svezia – Erik Dahlbergsallén 15 – SE-11520 Stoccolma – tel. 0046686112540 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.www.italchamber.se
  • Camera di Commercio Italo-Svedese Assosvezia – via Agnello 6/1 – IT-20121 Milano  – tel. 02877524 fax 0272004082 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.www.assosvezia.it
  • Istituto Italiano di Cultura in Svezia (Italienska Kulturinstitutet “C.M. Lerici”) – Gärdesgatan 14 – SE-11527 Stoccolma – tel. 0046854585760 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.www.iicstoccolma.esteri.it/IIC_Stoccolma
  • ENIT – Agenzia Nazionale per il Turismo (Italienska Statens Turistbyrå) – Gärdesgatan 14 – SE-115 27 Stockholm – tel 0046854568330 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.www.italiantouristoffice.se
  • ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane (Italienska Statens Utrikeshandelsbyrå – Italienska Ambassadens sektion för handelsutbyte) – Sveavägen 21, 7th floor – SE – 111 34 Stoccolma – tel. 00468248960 fax 004684114947 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Euroguidance Sweden (Swedish Council for Higher Education) – Wallingatan 2 Box 45093 SE-104 30 Stoccolma –  tel 0046104700417 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.