In Serbia, per un periodo di tirocinio in impresa si possono utilizzare termini diversi, come ad esempio stažiranje e pripravništvo, oppure praksa. La pratica del tirocinio ha comunque sempre come principale finalità quella di far acquisire al giovane, attraverso un’esperienza di lavoro in azienda, quelle competenze tecnico-professionali utili ad un pieno inserimento nel mercato del lavoro. In linea generale, in Serbia lo stage si divide in 3 tipologie:

  • il tirocinio curriculare (chiamato stažiranje), svolto nell’ambito di un percorso di formazione e destinato agli studenti, allo scopo di far loro conseguire un titolo di studio (qualifica o diploma);
  • il tirocinio professionalizzante obbligatorio (detto pripravništvo), destinato all’inserimento nelle professioni regolamentate di medico, avvocato, insegnante, ecc., che si conclude con un esame finale, propedeutico all’ingresso nella professione. La durata media di questi tirocini va dai 6 mesi fino ad un anno;
  • il tirocinio extracurriculare, chiamato praksa, che non è obbligatorio e non è, al momento, regolamentato. Questa tipologia di stage potrebbe costituire una parte di un percorso di formazione, oppure un’attività realizzata da giovani diplomati, in cerca di prima occupazione o disoccupati. In questo caso di solito lo stage non è retribuito, ma l’azienda può concedere un rimborso spese che comprende i buoni pasto e il trasporto. Per chi invece è ancora studente, il tirocinio, in taluni casi può essere retribuito.

Riferimenti legislativi/Regolamentazione
Generalmente gli stage curriculari sono regolati dalla normativa sull’istruzione, mentre per i tirocini extracurriculari non esiste una legge specifica che li disciplini. In questo caso, si applicano le stesse disposizioni previste per i lavoratori delle aziende all’interno delle quali i tirocini si svolgono. Per poter fare un tirocinio in un’azienda serba è necessario stipulare dunque un contratto che indichi le condizioni stabilite tra impresa e stagista. Ad oggi, l’unico riferimento legislativo a tutela del tirocinante resta la Legge sulla Sicurezza sul Lavoro e sul Benessere; mentre, per quanto riguarda i termini di svolgimento dello stage, questi sono riportati nella convenzione eventualmente stipulata tra azienda e stagista.

Documentazione richiesta
Al fine di poter svolgere uno stage in Serbia è necessario segnalarsi presso le autorità locali competenti; è necessario informarsi presso tali autorità sugli adempimenti e le formalità da espletare. Inoltre, per poter svolgere qualsiasi attività presso un’azienda locale, è necessario avere un permesso di lavoro, secondo quanto stabilito dal Servizio nazionale per l’occupazione (www.nsz.gov.rs)


Cosa fare per trovare uno stage

Per chi intenda candidarsi autonomamente per uno stage in Serbia, è consigliabile consultare il sito www.najstudent.com/prakse, che ha una sezione sui praksa.
È possibile inoltre visitare alcuni portali che forniscono assistenza per facilitare l’incontro tra domanda e offerta di stage e di lavoro nei diversi settori economici.
Fra questi segnaliamo:

La Serbia fa parte dei Paesi in cui operano anche diverse Associazioni studentesche, che organizzano stage all’estero. L’Università di Belgrado, ad esempio, ha un network molto articolato di questo tipo di associazioni.

 

Lingua, moneta e costo della vita

In Serbia la lingua ufficiale è il serbo, mentre l’inglese è la lingua utilizzata nel commercio e nelle relazioni internazionali.

La moneta nazionale è il dinaro serbo (RSD).

In Serbia, il salario minimo mensile è, nel 2018, pari a 283 euro per un lavoratore adulto. In Serbia il costo della vita, in linea generale, è molto più basso rispetto alla media europea, mantenendo alcuni parametri assai vicini ai Paesi confinanti. Come in molti Paesi europei, in Serbia esiste una notevole differenza di prezzi tra le grandi città e quelle di dimensioni medio-piccole, ad esempio per l’affitto. Nelle città universitarie è più facile trovare un alloggio ad un prezzo economico; il costo medio può passare da 50 euro per un posto letto in una camera condivisa a circa 220 euro per un appartamento. Informazioni aggiornate sui costi per vivere in Serbia sono disponibili nella sezione “Living in Serbia” del sito internet www.studyinserbia.rs

Dove alloggiare

Per trovare un alloggio in Serbia è possibile consultare numerosi siti internet del settore immobiliare, per esempio  Eurorent (disponibile anche in inglese), Oglasnik e Eminent Nekretnine (disponibili solo in serbo).

Per i primi tempi, molti nuovi arrivati utilizzano come base uno dei numerosissimi dormitori per studenti, tutti di buona qualità rispetto allo standard internazionale. Per informazioni si consiglia di contattare le associazioni studentesche o giovanili, che offrono alloggi nelle foresterie e nei dormitori, consultando direttamente i loro siti:

Indirizzi utili
  • Ambasciata della Repubblica di Serbia in Italia – Via dei Monti Parioli 20, 00197 Roma – tel. 063211950 - fax 063200868 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Ambasciata d’Italia a Belgrado – Bircaninova Ulica 11, 11000 Belgrado – tel. +381113066100 - fax +381113249413 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Numero di emergenza per i cittadini italiani: +38163243652
    • Ufficio Consolare – tel. +381113066171/112 - fax +38111306617 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Ufficio Visti – tel. +381113066153 - fax +381113033570 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Ufficio Economico-Commerciale e Scientifico – tel. +381113066130/131 - fax +381113249413 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Istituto italiano di cultura – Kneza Milosa 56, 11000 Belgrado – tel. +381113629435 - fax +381113621411 – Ufficio studenti – tel. +381113629346 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Istituto per il Commercio Estero – Ag. ICE – Kneza Milosa 56, 11000 Belgrado – tel. +381113629939 - fax +381113672458 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
  • Centro Nazionale Euroguidance serbo – Euroguidance Serbia – Foundation Tempus – Resavska 29, 11000 Belgrade – tel. +381113342430 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.